18 Rue Rémy Dumoncel, 75014 Paris

+33 (0)1 40 47 92 88
{Testimonianza} Mihaela T., medico di base in Francia

{Testimonianza} Mihaela T., medico di base in Francia

Dopo 22 anni di carriera in Romania come medico di famiglia, Mihaela T. ha deciso di accettare una nuova sfida professionale, quella di lavorare in Francia. Arrivata nel comune di Sornac nell’ottobre 2012, Mihaela ha deciso di condividere con noi le sue prime esperienze sul territorio francese, ma anche la possibilità di integrare un nuovo sistema sanitario e di essere il medico di questa piccola comunità francese. Un progetto di successo grazie ad una buona collaborazione tra l’agenzia di reclutamento, il sindaco del comune e il medico rumeno. “Durante una conferenza, ho incontrato questa società specializzata nel reclutamento, P&P Conceil”, ha detto il sindaco della città in un’intervista ad un giornale locale. “Non è facile trovare un medico per una città di 800 abitanti, ma ci siamo riusciti grazie all’agenzia P&P Conceil. L’azienda ci ha offerto tre domande e abbiamo scelto il Dr. Mihaela T. La sua candidatura ha soddisfatto i nostri criteri: coordinare l’attività medica della casa di riposo nella zona e fornire servizi medici generali per gli abitanti del comune “, ha aggiunto il sindaco di Sornac. In Francia ci sono diverse opportunità per medici generalisti e grazie a P&P Conseil la Dotorressa Lavinia ha avuto la possibilità di esprimere le proprie competenze e professionalità.

 

Motivazione per un importante cambiamento professionale e personale

“Un grande progetto per me e la mia famiglia, ma sono motivata ad avere successo”, ha detto la dott.ssa Mihaela T. durante la sua prima visita a Sornac.

Moglie e madre di una ragazza di 18 anni, la dott.ssa Mihaela T. conosceva le difficoltà di un simile progetto, ma la motivazione e il desiderio di successo l’hanno portata ad accettare questa sfida: “È un grande cambiamento ma, professionalmente, il sistema sanitario francese e la tecnologia medica a cui posso accedere sono molto interessanti per me. Ho visitato l’ufficio medico che ha tutto ciò di cui ho bisogno per svolgere la mia attività medica in buone condizioni. ”

Un caloroso benvenuto e supporto totale

Il reclutamento di un medico straniero è un progetto importante anche per la comunità locale. In questo senso, le autorità locali (il municipio), le associazioni e il personale medico si sforzano di ricevere il nuovo medico in buone condizioni e di dargli tutto il sostegno necessario.

Consapevole della difficoltà di questo progetto, il sindaco del comune di Sornac ha compiuto sforzi per integrare il nuovo medico rumeno: “Gli abbiamo offerto alloggio, abbiamo organizzato l’incontro tra il personale della casa di riposo e il dottore Mihaela T .. Accompagnata dall’infermiera, ha visitato i pazienti del territorio per familiarizzare con l’area e vedere qual è il modo di vivere del territorio.

Quali sono le difficoltà che un medico straniero può avere in Francia?

“Prima c’è la barriera linguistica”, ha detto il presidente dell’Ordine dei medici del Limousin. “In secondo luogo, la procedura per il dossier di iscrizione all’Ordine, ma è una questione che si chiude in 2-3 mesi. Ma quello che può essere un vero problema è la lontananza del proprio Paese di origine. Può essere difficile per il medico  essere accettato dai pazienti e dal personale medico locale. ”

La presenza del medico rumeno Mihaela T. in Francia, ma anche quella di altri medici rumeni, conferma il fatto che le difficoltà di integrazione possono essere superate e che un simile progetto può essere un successo.