18 Rue Rémy Dumoncel, 75014 Paris

+33 (0)1 40 47 92 88
{Testimonianza} Dott. Nikolaos A., medico otorinolaringoiatra, ospedale rinominato in Bretagna

{Testimonianza} Dott. Nikolaos A., medico otorinolaringoiatra, ospedale rinominato in Bretagna

Nikolaos A., specialista greco in otorinolaringoiatria, ha accettato una nuova sfida professionale, esercitare la professione medica in Francia. Avendo assunto una posizione di medico otorinolaringoiatra da marzo 2016, ha accettato di condividere la sua esperienza professionale con noi. Il Dottor Mihail ha avuto la possibilità di trovare il suo job ideale grazie alla nostra piattaforma di annunci medici e all’esperienza dei nostri consiglieri di P&P Conseil.
 

Quali sono state le motivazioni che l’hanno spinta a venire in Francia?

Ho deciso di venire in Francia perché volevo lavorare in un Paese sviluppato, in cui si può praticare la medicina a un livello abbastanza alto. Per me l’installazione è stata più semplice perché conoscevo già la lingua.

Qual è stata la ricezione dello staff dell’ospedale?

Buona, tutti i medici dell’ospedale sono molto gentili, non ho avuto problemi, l’ospedale è molto moderno, è molto bello lavorare qui.

Le pratiche mediche francesi e quelle del suo Paese sono molto diverse?

Esistono differenze piuttosto a livello amministrativo, i francesi sono più organizzati a livello di segreteria, a livello di file medici, ecc.

É stato ben accolto dai pazienti?

Sì, sempre. Sono stato accolto molto bene e sono molto felice.

Sei soddisfatto di essere in Francia e di occupare la tua posizione attuale?

Sì, certo. Posso praticare l’otorinolaringoiatria ad un livello molto alto ed è proprio quello che volevo, quindi sono molto felice di essere qui.

Come trova i servizi della nostra agenzia (i nostri servizi? I nostri contatti? La nostra accoglienza?)

Sono davvero ottimi, sono molto contento dei vostri servizi, il team mi ha consigliato molto bene, siete tutti gentili, non ho mai avuto preoccupazioni.

Per avere successo e una buona carriera in Francia, qual è la chiave?

La volontà di lavorare, credo. E di imparare, di ampliare le nostre capacità è di lavorare bene.